Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Il potere dell’irrazionalità. L’irrazionalità al potere

In una piccola città della Colombia, racconta Heidi Larson nel suo Stuck :How Vaccine Rumors Start — and Why They Don’t Go Away,  si verificò un’ondata di ricoveri per strani sintomi fisici (spasmi, difficoltà respiratorie, svenimenti) subito dopo l’avvio della vaccinazione contro il papilloma virus umano (HPV). Si sospettò subito fossero effetti indesiderati della vaccinazione e vennero condotti gli accertamenti del caso. Si scoprì che poco prima dell‘avvio della vaccinazione era comparso sui social media il video di una ragazza in preda a convulsioni successive a una presunta vaccinazione. Fu possibile accertare che i disturbi lamentati dalle pazienti ricoverati non erano fisici ma psichici o meglio psicogeni, cioè di origine psichica. Le pazienti cioè non avevano per fortuna malattie, né erano simulatori ma, impressionati dal video e in preda al panico per i possibili effetti collaterali della vaccinazione, avevano inconsciamente convertito il loro malessere psichico in disturbi fisici. Niente di nuovo, si dirà. È in effetti un classico esempio di contagio emotivo, di cui si contano innumerevoli casi nella storia passata e recente; si potrebbe anche parlare di effetto nocebo del vaccino. È relativamente facile bollare di antiscientismo e irrazionalità tutti coloro che, a maggior ragione ora in tempi di COVID-19, si oppongono a vaccini o sostengono posizione ostili alla medicina e alla scienza.
Ma l‘irrazionalismo è davvero limitato a questi per certi versi circoscritti casi?
È forse razionale distruggere il nostro pianeta fino al punto che presto non potrà più ospitare né la nostra né le altrui specie animali rispetto alle quali noi nutriamo un incorreggibile sentimento di superiorità? È razionale per noi italiani, il cui sistema sanitario è andato ben oltre il collasso con più di 35.000 morti nell’attuale pandemia, rifiutare il MES dopo che è stato ripetutamente provato che le sue condizionalità sono migliori! di quelle del recovery fund? È razionale non utilizzare tutti i dispositivi tecnologici che si sono dimostrati utili per il tracciamento e decisivi nella battaglia contro il Covid-19 dopo che ne sono stati giustamente dibattuti e, nei limiti del possibile, eliminati gli effetti collaterali sulla privacy? È razionale far morire in mare o in terra uomini, donne e bambini che altra colpa non hanno se non quella di essere nati nel paese sbagliato? È razionale discriminare le persone per colore della pelle, genere, orientamento sessuale?
Potrei continuare ma l’irrazionalità delle ferie d’agosto incombe. Buona estate e a settembre